iOS 13: Le novità

iOS 13: Le novità

La nuova versione del sistema operativo mobile di Apple è densa di novità.
Alcune molto evidenti ed attese dai più, altre più difficili da notare; certamente tutte contribuiranno a migliorare l’esperienza di utilizzo degli iPhone e degli iPad. 
Ecco i punti salienti di iOS 13, passati in rassegna per voi dal team Metide.

Dark Mode

Forse la novità più attesa dagli utenti è il Dark Mode, la nuova modalità dell’interfaccia grafica ispirata alle ore notturne. Il Dark Mode è un tema scuro dell’interfaccia che si applica a tutto il sistema operativo e alle app che lo supportano (e da Aprile 2020 tutte le app distribuite su App Store dovranno supportarlo). Sarà possibile passare manualmente dal Light Mode (il tema chiaro standard di iOS) al Dark Mode oppure impostare il passaggio automatico sia in una fascia oraria predefinita che sfruttando data e posizione dell’utente per determinare le fasi del giorno e della notte. Anche gli sfondi cambieranno in base alla modalità selezionata.

Prestazioni

iOS 13 permetterà ai dispositivi dotati di FaceID di essere più veloci del 30% nello sblocco del dispositivo. Apple mira a rendere l’avvio delle app due volte più veloce e a dimezzare la dimensione delle stesse, consentendo di rimuovere i limiti al download dall’App Store da rete cellulare.

Foto

La schermata principale dell’app Foto è stata interamente rinnovata e permetterà di mostrare le migliori foto per prime, nascondendo duplicati e foto poco importanti. Gli strumenti di modifica sono più semplici da utilizzare ed ora è possibile regolare l’intensità dei filtri di sistema. La modifica dei video risulta più potente grazie a un set di nuovi strumenti a disposizione. Tutte le modifiche sono non distruttive ed è possibile rimuoverle in qualunque momento.

Mappe

Le mappe dell’app Mappe saranno più dettagliate e precise, con una migliore copertura stradale e pedonale; la novità principale è la nuova funzionalità Look Around, simile a Google Street View, ma con immagini di qualità più elevata e stereoscopiche (per un maggior senso di profondità). Le nuove mappe e Look Around saranno disponibili per gli Stati Uniti nel corso del 2019, per gli altri Paesi nel corso del 2020. Con iOS 13 sarà inoltre possibile organizzare i luoghi preferiti in liste separate.

Find My

Le funzioni delle app Trova Amici e Trova il mio Dispositivo sono ora integrate in un’unica app. Un’importante novità è la possibilità di rintracciare dispositivi spenti o non connessi ad Internet. Alcuni dispositivi compatibili con questa funzione anche se spenti o disconnessi inviano periodicamente un segnale Bluetooth, che se ricevuto da un dispositivo Apple nelle vicinanze viene inviato ad Apple che provvederà a inviarlo all’utente. I dati inviati via Bluetooth sono criptati, quindi utenti terzi non potranno leggerli.

Siri

Il nuovo Siri è dotato di un sintetizzatore vocale con una pronuncia più naturale e l’app Shortcuts fornirà all’utente dei suggerimenti per le azioni automatizzabili di maggiore utilizzo.

HomeKit

Il nuovo HomeKit permetterà di salvare su iCloud (in maniera sicura) le registrazioni di alcune telecamere di sorveglianza (Logitech ed altri produttori hanno già annunciato che supporteranno questa funzionalità). Questa funzione sarà disponibile a chi ha uno spazio di archiviazione su iCloud di 200 GB o 2 TB (1 telecamera per 200 GB, 5 telecamere per 2 TB). Lo spazio occupato dalle registrazioni non sarà tolto allo spazio di archiviazione. Saranno disponibili anche diversi router HomeKit Enabled che permetteranno di proteggere i dispositivi HomeKit di casa dietro un Firewall, impedendo la connessione ad Internet dei dispositivi e la comunicazione tra essi.

Promemoria

L’app Promemoria è stata completamente rinnovata per poter competere con le migliori app di terze parti: ha una nuova interfaccia grafica (ovviamente compatibile con Dark Mode), una migliore organizzazione generale delle note, alle quali è possibile aggiungere una foto o un documento, ed è stata potenziata nelle funzionalità di condivisione e nei suggerimenti contestuali.

Messaggi

La nuova app Messaggi è migliorata nella funzionalità ricerca, con risultati organizzati in maniera smart ed un maggior livello di personalizzazione dei Memoji e Animoji con possibilità di creare dei set di sticker con essi. Anche il supporto per gli iPhone con dual-SIM è salito di livello: adesso è possibile inviare degli iMessage con entrambi i numeri.

Contatti

In iOS 13 è possibile taggare i contatti indicando la relazione tra l’utente e loro (es: parente, collega, amico). Questo garantisce una migliore interazione con Siri e con altre app.

Salute

L’interfaccia grafica dell’app Salute è stata rivista per rendere i dati più accessibili, per esempio grazie all’organizzazione per andamenti e trend. Adesso è possibile monitorare la salute dell’udito (tramite il monitoraggio dei rumori ambientali con Apple Watch) e il ciclo mestruale per le utenti.

Accessibilità

La più grande novità per quanto riguarda l’accessibilità è Voice Control che permette di controllare il dispositivo e navigare nel sistema operativo e anche nelle app esclusivamente tramite comandi vocali.

Privacy

Apple continua a confermarsi come l’azienda più attenta alla privacy degli utenti tra le big tech companies. Con iOS 13 Apple introduce diverse novità per quanto riguarda la tutela della privacy, tra le principali abbiamo Sign In With Apple, feature che permette di registrarsi ad un’app o servizio utilizzando il proprio Apple ID. Questo servizio si presenta come un’alternativa ai servizi di registrazione di altre aziende (Google, Facebook, Twitter, eccetera) ma, a differenza delle altre, si focalizza sulla privacy dell’utente. Apple non traccia e non profila gli utenti che utilizzano Sign In With Apple e le app che sfruttano questo servizio possono richiedere solo nome ed e-mail dell’utente. L’utente può decidere di fornire il suo vero indirizzo e-mail o chiedere ad Apple di fornire all’app un indirizzo e-mail dummy che inoltrerà i messaggi al vero indirizzo. Sign In With Apple non richiede all’utente di inserire ulteriori informazioni e la verifica dell’identità avviene tramite TouchID o FaceID. Sign In With Apple sarà disponibile su tutti i dispositivi Apple, sul web ed anche su Android e Windows e da aprile 2020 sarà obbligatorio implementarlo in tutte le app che attualmente offrono la possibilità di registrarsi tramite il servizio di un’altra azienda.
Sempre relativamente alla privacy cambia il modo in cui viene concessa l’autorizzazione alla localizzazione per un’app. L’utente avrà la facoltà di concedere la localizzazione all’app solo per quella sessione di utilizzo. Alla successiva apertura dell’app verrà chiesta di nuovo l’autorizzazione. Se l’app tenta di richiedere la posizione mentre non è utilizzata verrà inviata una notifica all’utente chiedendogli se vuole concedere all’app la localizzazione in background oppure negarla, concedendola l’utente riceverà periodicamente dei report che mostrano dove l’app ha utilizzato la localizzazione in background.
Un’altra novità nel campo privacy è la possibilità di condividere una foto senza le informazioni sulla posizione. Condividendo un’immagine tramite la schermata di condivisione di iOS 13 sarà presente l’opzione per rimuovere le coordinate geografiche dai metadati dell’immagine.

iPadOS

Dato che il sistema operativo dell’iPad negli ultimi anni ha acquisito tutta una serie di feature esclusive e non presenti sugli iPhone, da quest’anno Apple ha deciso di chiamare la versione di iOS per i tablet iPadOS
Ecco un breve elenco di alcune delle novità di iPadOS 13:

  • nuova schermata di home con icone più piccole e la possibilità di inserire i widget direttamente in home sul lato sinistro;
  • possibilità di avere contemporaneamente più finestre della stessa app aperte, anche in Split View e Slide Over. È possibile aprire una nuova finestra dell’app trascinando fuori dallo schermo il contenuto dell’app;
  • in Slide Over ora è possibile passare da un’app ad un’altra più velocemente;
  • dato che è possibile avere più finestre della stessa app aperte contemporaneamente, tappando sull’icona di un’app è possibile visualizzare tutte le finestre aperte di quell’app grazie ad App Exposé;
  • possibilità di annotare pagine web, documenti ed e-mail tramite l’Apple Pencil con un sistema di scrittura migliorato grazie a tempi di latenza ridotti;
  • Safari ora carica la versione desktop dei siti web e li ottimizza per i controlli touch;
  • text editing migliorato con nuove gesture per copiare, tagliare e incollare; 
  • possibilità di selezionare una parola, una frase o un paragrafo con due, tre o quattro tap; 
  • scrivere con una sola mano tramite una mini-tastiera fluttuante;

possibilità di utilizzare un iPad come uno schermo esterno o una tavoletta grafica per Mac tramite la funzione Sidecar.

Queste sono solo alcune delle novità disponibili in iOS e iPadOS 13.
Meritano certamente menzione anche il maggior supporto di dispositivi NFC, ARKit di terza generazione per soluzioni di realtà aumentata ancora più coinvolgenti, la tastiera QuickPath, la condivisione audio con pairing di due coppie di AirPods e molto altro.

Leave a Comment