iPhone7: “See you on the 7th”

iPhone 7 svelato il 7 settembre

Il mistero sta per svelarsi e finalmente sapremo quali dei molti rumors erano fondati. Infatti domani 7 settembre, in un evento per pochi fortunati invitati a San Francisco, la società di Cupertino svela al mondo l’ultima sua creazione: iPhone 7. Il keynote “See you on the 7th” di Apple inizierà alle ore 19.00 di mercoledì 7 settembre ed Apple per l’occasione ha deciso di incentrare il lancio promozionale in tutto e per tutto attorno al numero 7.

Non sono trapelate ancora informazioni certe attorno al design del device; si parla di un’evoluzione dell’attuale estetica di iPhone 6S, lasciando presagire un cambio non radicale ma solo qualche piccolo significativo ritocco alla scocca in alluminio arrotondato, trademark ormai distintivo di questi prodotti Apple.

La prima variazione rispetto al 6S è la sottigliezza notevolmente ridotta che potrebbe essere la causa della seconda e discussa modifica. Pare infatti che Apple sia pronta a eliminare il classico jack da 3,5 millimetri per le cuffie, dirottando le funzioni audio sulla porta Lightning.

Quest’ultima novità, anche se non confermata, ha già creato diversi malumori tra i consumatori… Il nuovo iPhone 7 sarà venduto forse con auricolari di tipo Lightning? Oppure accompagnati da un piccolo adattatore per poter comunque usare le vecchie cuffie col jack da 3,5 mm? Per avere una risposta a questi quesiti bisogna pazientare fino a domani.

Se dal punto di vista estetico poco cambierà, al suo interno invece potrebbero essere molte le novità, a partire dal processore della famiglia A10 da 2,4 GHz molto più potente del predecessore A9 usato dall’attuale iPhone 6s, abbinato a un coprocessore di movimento M10 (prodotto principalmente da Samsung e TSMC). Questo garantirà al device alte performance ed elevata autonomia, in un’ottica di grande risparmio energetico, nonostante il ridotto spazio per la batteria dovuto al profilo più sottile.

Gli iPhone 7 avranno 2 GB di RAM, mentre gli iPhone 7 Plus ne avranno 3 GB, necessari per gestire meglio i dati della sua doppia fotocamera. Ma anche qui non c’è certezza; alcune fonti citano il fatto che sia iPhone 7 che iPhone 7 Plus saranno dotati di un singolo obiettivo, forse da 12 o 16 megapixel, sempre molto sensibile a ogni condizione di luce e alla compliance del colore, così come già avvenuto per iPhone 6S.

La novità più importante riguarderà gli iPhone 7 Plus, dove Apple sperimenterà per la prima volta un sistema con doppia fotocamera: servirà per dare maggiore profondità di campo, migliorare la messa a fuoco selettiva e offrire qualche opzione in più per lo zoom, finora inesistente e relegato a una semplice funzione digitale e non ottica.

Per quanto riguarda la capacità di storage sembra che per la prima volta Apple abbandoni il modello da 16GB partendo dal taglio più basso di 32GB, pensando alla possibilità di contenere molte più foto, video o musica, decisamente più adeguato alle esigenze degli utenti; le configurazioni superiori dovrebbero prevedere tagli da 128GB o 256GB di memoria a seconda dei modelli.

Sarà divertente rileggere questo articolo giovedì per capire quanto siamo andati vicino a ciò che verrà effettivamente presentato domani.

Se tutti ci siamo sforzati di speculare e prevedere le mosse di Apple sulla base di dati poco certi, quello che invece ormai è ben oltre ogni certezza è l’abilità dell’azienda americana nel creare una eccitata attesa attorno al suo evento, con un magistrale bilanciamento di teaser e rumors incontrollati, frutto di una campagna marketing come al solito impeccabile.

Post suggeriti