Approfondimento

Helix Jump

Nella semplicità sta il successo

APProfondimento #20: Helix Jump

Sotto l’ombrellone, per proteggersi dal sole di agosto, è necessario trovare qualche modo simpatico di passare il tempo. Niente di meglio di Helix Jump, un gioco che vanta già oltre 100 milioni di download nella sola versione Android.

Si tratta di una pallina che, rimbalzo dopo rimbalzo, deve essere condotta fino all’ultimo anello inferiore di un labirinto composto da piani roteanti attorno ad un medesimo asse.

Noi di Metide però, fra una partita e l’altra, abbiamo pensato bene di dare un’occhiata più da vicino al prodotto per verificarne la qualità di sviluppo.

Ecco cosa è saltato fuori.

GRAFICA/UI

La grafica di Helix Jump è semplice, senza fronzoli, ma molto ben congegnata.

I colori vivaci contrastano fra di loro in maniera efficace per un effetto complessivo dinamico e funzionale allo spirito del gioco.

Gli sviluppatori hanno poi scelto di far scomparire l’interfaccia quando il gioco inizia per farla ricomparire solo quando termina; sicuramente per guadagnare spazio e consentire maggiore visibilità del quadro, soprattutto nella parte bassa (quella critica, dove non si deve sprofondare se si vuole sopravvivere).

Se l’impostazione grafica generale è eccellente l’interfaccia dei pulsanti di comando non è allo stesso livello: è stata posizionata in basso ma realizzata con poca cura, con pulsanti che stonano con lo stile generale del gioco.

Avremmo visto meglio un approccio più uniforme, quindi più colorato e “moderno”.

helix jump 1
helix jump 2
helix jump 3

STRUTTURA/UX

Il motore di funzionamento è pressoché perfetto e non abbiamo mai riscontrato lag anche testando su dispositivi non di prima fascia; il tutto si traduce in un’esperienza di gioco fluida e senza alcun rallentamento. Altra nota positiva: la pallina può essere personalizzata secondo diversi stili secondo i gusti del gamer più esigente.

Nell’impianto generale del gioco la parte meno riuscita sono gli effetti sonori poco realistici e non corredati da una musica di sottofondo, quasi uno standard in prodotti di questo tipo.

Per fare un esempio i suoni delle collisioni con le superfici non descrivono la situazione. Potrebbe essere una scelta stilistica degli sviluppatori che hanno voluto dotare la scena di un’atmosfera “surreale”; se così fosse non ci sentiamo di condividerla.

SVILUPPO

L’obiettivo principale degli sviluppatori era quello di creare un gioco divertente ed è stato centrato in pieno. Helix Jump è giocabilissimo e ha una buona durata prima di stancare. L’unica grossa nota dolente dell’app è la pubblicità davvero molto aggressiva. Chiaramente è il modello di business sul quale il produttore monetizza, ma anche comparata con giochi simili si ha l’impressione che ce ne sia troppa. Alcuni commenti sul Play Store segnalano che la pubblicità (seppure in maniera minore) persista anche dopo avere comprato il gioco. Non abbiamo verificato tale eventualità ma restiamo dell’idea che un contenuto pubblicitario ogni due partite risulti fastidioso.

FUNZIONALITÀ TOP

Grafica semplice e colorata e giocabilità elevata grazie al motore fluido e veloce.

IL PARERE DI METIDE

Un prodotto molto buono penalizzato in primis dalla scelta di marketing che prevede un vero bombardamento pubblicitario.

Restando sugli aspetti meramente tecnici, Helix Jump ha un motore di gioco ottimo e con qualche accorgimento sull’interfaccia di comando e sul sonoro potrebbe fare un ulteriore salto di qualità, consacrandosi nel gotha dei top player di mercato.

Helix Jump

Voto sugli store
Android: 4,2
iOS: 4,6

Voto Team Metide: 3,5/5

Punto di forza:
alta giocabilità, motore fluido

Punto di debolezza:
sonoro e interfaccia dei comandi